sabato 20 ottobre 2007

Musicista racimola 43 mila euro in strada

Fonte: TgCom

Un celebre violinista inglese ha raccolto la bellezza di 43.000 euro da devolvere in beneficenza nel corso di un tour che lo ha visto suonare per strada in giro per il mondo per quattro mesi e mezzo. David Juritz, partito da Londra il 9 giugno con la sola risorsa del suo violino con cui guadagnarsi cibo e biglietti di viaggio, ha chiuso definitivamente a New York la sua personalissima tournee con in tasca una fortuna.

I fondi sono destinati all'associazione Musequality, che organizza corsi di educazione musicale per ragazzi di paesi in via di sviluppo. "Non sono stato derubato, mentre credevo sarebbe successo una o due volte", ha commentato il musicista aggiungendo: "Andavo in giro con una custodia piena di soldi e nessuno ha pensato di prendermela".

Juritz, che ha suonato i concerti per violino di Bach in 50 città di Europa, Africa, Australia, Asia, America Latina, Canada e Stati Uniti, ha raccontato come la raccolta di fondi durante il viaggio sia proseguita tra alti e bassi. "A Berlino ho racimolato solamente 11 euro dopo un'intera giornata di sangue, sudore e lacrime", ha detto il violinista. ''Il giorno dopo sono andato a Leipzig e ho guadagnato 284 euro in due ore".

Nulla in confronto all'università di Stanford, in California, dove nella custodia di Juritz sono finiti 480 dollari in poco più di mezz'ora. Un episodio commovente gli è capitato a Montevideo, capitale dell'Uruguay, dove dei bambini che chiedevano l'elemosina in strada hanno lasciato cadere alcune monete nella custodia del suo violino.

Particolarmente significativo lo stop a Kampala, capitale dell'Uganda, dove grazie al finanziamento dell'associazione Musequality a un gruppo di 50-70 ragazzi tra gli 11 e i 17 anni verranno impartite lezioni di tastiera, chitarra e registrazione. Juritz, un tempo solista e primo violino nell'orchestra inglese 'London Mozart Players', è forse più noto per aver registrato alcuni brani con il gruppo pop femminile Sugababes, e soprattutto per aver preso parte alla realizzazione della colonna sonora del film 'L'ultimo re di Scozia' (in cui Forest Whitaker interpreta Idi Amin, ruolo per il quale ha vinto un Oscar come migliore attore). E' durante quest'ultima esperienza che il musicista scoprì, a Kampala, il centro istituito da Musequality e venne a contatto per la prima volta con l'associazione.